Posted on Lascia un commento

L’acquisto della stampante e le leggi di Murphy

Una delle questioni che possiamo riscontrare per quanto concerne il risparmio nelle stampe  legato sicuramente all’acquisto della stampante stessa. Spesso i clienti ci raccontano che affascinati dall’ultima offerta a basso costo della stampante di ultima generazione proposta dalla grande distribuzione, sapendo che ne restano “solo gli ultimi 10000 pezzi”, corrono di primo mattino al centro commerciale più vicino convinti di fare un buon affare. Oppure può accadere che la domenica, durante la passeggiata pomeridiana al solito centro commerciale, ci si imbatta, al reparto di elettronica ed informatica, nella simpatica promoter di turno che ci propone di acquistare la stampante “migliore e più conveniente ” del momento. La sorpresa e il bello arrivano quando è il momento che le cartucce in dotazione, dette anche “starter”, si esauriscono e viene l’ ora di mettere mano al portafogli e riaquistarne delle nuove.

 Secondo le leggi di Murphy applicata all’acquisto di una stampante, dalla nostra esperienza, possiamo dedurne la seguente: “se la stampante costa poco, è certo che le cartucce costino almeno quanto la stampante”. L’acquisto quindi, a nostro avviso, deve essere frutto di una scelta ponderata legata alle proprie necessità di stampa. Uno dei consigli principali è quello di rinunciare alla stampa a colori, quando questa risulti occasionale ed esigua nella stampa dei propri lavori, e di abbandonare il getto d’inchiostro per la tecnologia di stampa laser. Le stampanti laser B/N offrono un costo di gestione che è nettamente inferiore rispetto a quelle a getto d’inchiostro. Se per vi è la necessità di stampare a colori consigliamo di acquistare una stampante a cartucce separate dalla testina di stampa, perchè questa tecnologia è la più conveniente a tale scopo. L’ unica attenzione da attuare per queste tipologie di stampanti è quella di fare, anche quando non ve ne è necessità, una stampa di prova settimanale per evitare l’otturamento degli ugelli della testina; e quando ci siano problemi di stampa fare cicli di pulizia attrverso il software e i drivers in dotazione. Certo è che questo discorso non si esaurisce in queste poche righe infatti il consiglio principale che possiamo offrirvi  quello di contattare il nostro centro cartucce  di Palermo in modo da comprendere le vostre necessità per consigliare la stampante più adatta alle vostre esigenze.

A presto.

Contattare il nostro centro cartucce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *