Pubblicato il Lascia un commento

Tamburo per stampanti a Palermo

Stamane, un cliente abituale si è recato presso il nostro centro cartucce di Palermo per acquistare un tamburo per la sua stampante Brother e, a fronte della sua richiesta, si è verificata una scena a dir poco esilarante, perchè il figlioletto che lo accompagnava, meravigliatosi, ha immediatamente esclamato: “papà, le stampanti suonanano?”Gli abbiamo così spiegato che in realtà il tamburo non è uno strumento musicale, ma una componente importantissima di alcune stampanti, presente in particolare nelle stampanti laser e nelle fotocopiatrici. Elemento rotante dalla forma ciclindrica, è essenziale all’interno delle stampanti laser perchè dal suo funzionamento dipende la buona riuscita della stampa, in quanto la presenza di svariati tipi di difetti nella stampa, quali ad esempio la comparsa di segni, imperfezioni o addiruttura parziali cancellazioni di testo o immagini, può dipendere da un suo eventuale deterioramento. Al momento della stampa il tamburo, caricato di energia elettrica, imprime il toner sulla carta attraverso il procedimento della elettrofotografia: mediante il rullo fusore e il rullo pressore infatti il toner viene dapprima trasmesso al tamburo fotosensibile, successivamente rilasciato sul foglio e infine fissato mediante pressione e temperatura elevata. Che fare allora se la stampante segnala la fine del tamburo? Nulla di più semplice, ci si può rivolgere immediatamente al nostro servizio clienti per ricevere tutta l’assistenza di cui si necessita. Infatti l’insorgere di tali problematiche non segnala sempre la necessità che il tamburo vada cambiato: qualora sia possibile infatti, il nostro tecnico provvederà ad effettuare una semplice operazione di reset, che prolungherà la vita stessa del tamburo facendo sì che il cliente possa rimandare l’acquisto di un nuovo tamburo. Quando il resettaggio non è più sufficiente, il cliente potrà acquistarne uno nuovo presso il nostro centro cartucce di Palermo o nel nostro negozio on-line, certo di tutte le garanzie e l’assistenza che da sempre contraddistinguono il negozio save&print: i nostri toner e cartucce infatti sono di altissima qualità, garantiti come l’originale, ma con un risparmio rispetto a quest’ultimo dell’80% e sicuri perchè sempre coperti dalla garanzia di reso o sostituzione gratuiti.

Pubblicato il Lascia un commento

Copisteria a Villabate – Palermo

Durante la mia vita universitaria, stanco dei disagi che sopportavo per stampare le dispense e documenti in pdf assegnatemi per lo studio, dovute ai soliti problemi legati al pendolarismo: lo spostamento in città, la nota piaga del traffico a Palermo, la mancanza di parcheggi con il rischio sempre in agguato di beccarsi una multa e infine il solito parcheggiatore abusivo che ti aspetta per “scroccarti” il solito euro; Decisi di cambiare la mia abitudine di stampare i documenti a Palermo. Dopo aver chiesto ai miei colleghi qualche copisteria a Villabate e dopo variate; ricerche in internet, ho tovato il negozio di cartucce e toner “save&print” che si occupa, oltre della vendita di consumabili per stampanti con annessi servizio di assistenza ai prodotti anche di altri servizi di copisteria e assistenza informatica quali :

    • stampa di documenti in pdf,doc, xls, etc,

       

 

  • di foto in formato A4,

  • Stampe in formato A3

  • stampe a colori in formato A3

  • invio e ricezione fax,

  • invio e ricezione per conto terzi di e-mail,

  • assistenza per la scrittura di testi,

  • impaginazione documenti,

  • traduzione testi e redazione curriculum.

Uno dei vantaggi ulteriori che ho potuto riscontrare è stato la possibilita di inviare i miei file da stampare alla mail info@saveandprint.it cosi ho potuto sempre ritirare presso il negozio il materiale ordinato e dove ho sempre trovato professionalità e cordialità da parte dello staff.

Altro vantaggio risultano essere i prezzi veramente concorrenziali pari a quelle delle grandi fotocopisterie che si hanno in città, per esempio per grandi volumi di stampa come per tesi di laurea o elaborati per le scuole superiori o medie si hanno prezzi a partire da 0.04 copia in b/n in formato standard A4 su un fronte e 0.06 per fronte-retro. Allora posso dire come esperienza personale Risparmio Stampa Villabate da qualche tempo e la mia copisteria di fiducia.

 
 

 

Pubblicato il Lascia un commento

L’acquisto della stampante e le leggi di Murphy

Una delle questioni che possiamo riscontrare per quanto concerne il risparmio nelle stampe  legato sicuramente all’acquisto della stampante stessa. Spesso i clienti ci raccontano che affascinati dall’ultima offerta a basso costo della stampante di ultima generazione proposta dalla grande distribuzione, sapendo che ne restano “solo gli ultimi 10000 pezzi”, corrono di primo mattino al centro commerciale più vicino convinti di fare un buon affare. Oppure può accadere che la domenica, durante la passeggiata pomeridiana al solito centro commerciale, ci si imbatta, al reparto di elettronica ed informatica, nella simpatica promoter di turno che ci propone di acquistare la stampante “migliore e più conveniente ” del momento. La sorpresa e il bello arrivano quando è il momento che le cartucce in dotazione, dette anche “starter”, si esauriscono e viene l’ ora di mettere mano al portafogli e riaquistarne delle nuove.

 Secondo le leggi di Murphy applicata all’acquisto di una stampante, dalla nostra esperienza, possiamo dedurne la seguente: “se la stampante costa poco, è certo che le cartucce costino almeno quanto la stampante”. L’acquisto quindi, a nostro avviso, deve essere frutto di una scelta ponderata legata alle proprie necessità di stampa. Uno dei consigli principali è quello di rinunciare alla stampa a colori, quando questa risulti occasionale ed esigua nella stampa dei propri lavori, e di abbandonare il getto d’inchiostro per la tecnologia di stampa laser. Le stampanti laser B/N offrono un costo di gestione che è nettamente inferiore rispetto a quelle a getto d’inchiostro. Se per vi è la necessità di stampare a colori consigliamo di acquistare una stampante a cartucce separate dalla testina di stampa, perchè questa tecnologia è la più conveniente a tale scopo. L’ unica attenzione da attuare per queste tipologie di stampanti è quella di fare, anche quando non ve ne è necessità, una stampa di prova settimanale per evitare l’otturamento degli ugelli della testina; e quando ci siano problemi di stampa fare cicli di pulizia attrverso il software e i drivers in dotazione. Certo è che questo discorso non si esaurisce in queste poche righe infatti il consiglio principale che possiamo offrirvi  quello di contattare il nostro centro cartucce  di Palermo in modo da comprendere le vostre necessità per consigliare la stampante più adatta alle vostre esigenze.

A presto.

Contattare il nostro centro cartucce

Pubblicato il Lascia un commento

Come un’assistenza gratuita puo cambiarti la vita

Oggi un nostro cliente abituale proprietario di una tabaccheria strorica del posto ci ha portato una stampante da riparare: una canon mp 210. La stampante segnava errore “tampone pieno e non ne voleva più di fare il suo lavoro. Il tampone della stampante, detto anche assorbitore a volte, non è altro che un contenitore con una spugna interna dove si raccoglie tutto l’inchiostro di scarto.

La stampante segna, come preimpostato dalla casa madre, che dopo un certo numero di cicli di stampa, questo contenitore deve risultare pieno di inchiostro. Ma in realtà non è cosi………Il software della stampante fa una stima in base all’utilizzo e al numero di cicli di pulizia
della testina e su questi due fattori ipotizza lo stato del contenitore. Dall’ esperienza sappiamo che nel’90% dei casi il tampone risulta ancora vuoto per metà.

In questo caso la soluzione è molto piu semplice di quello che si pensi: infatti è stato sufficiente fare una semplice procedura di reset della stampante per farla tornare come “nuova”.

procedura Reset

Spegnere la vostra stampante.
Premere il tasto Riprend (per intenderci, il pulsante con il triangolo in alcuni casi di colore rosso) Mentre teniamo premuto il tasto riprendi premiamo il tasto di accensione e tenendoli premuti
entrambi per 4 secondi (circa).

A questo punto sempre tenendo premuto il tasto di accensione, lasciamo il tasto riprendi e lo premiamo subito due volte,
(mentre lo facciamo il led di accensione della stampante diventer\\u00e0 arancione e poi di nuovo verde), di seguito possiamo lasciare entrambi i tasti.
La stampante inizierà il solito ciclo di accensione

Bisogna premere quattro volte il tasto Riprendi (anche questa volta il led alternerà arancione e verde) e poi premere il tasto di accensione.Il led farà solo un lampeggio verde, la stampante  già resettata, ma per sicurezza possiamo chiuderla e riaccenderla, e naturalmente riprendere a stampare.

Dopo aver fatto diversi test sul funzionamento della stampante abbiamo chiamato il cliente dicendogli di aver risolto il problema e che per questa piccola assistenza non ci doveva nulla. Infatti per queste assistenze siamo soliti fare dei favori ai nostri clienti che spesso divengono anche nostri amici .
Il cliente rimasto soddisfatto per aver recuperato la stampante ha voluto farci un regalo … un quota di un sistema del gioco 10 e lotto … con i migliori auspici.

Vedremo stasera e …… vi faremo sapere

A presto

saveandprint Cartucce e Toner

Pubblicato il Lascia un commento

Toner a Palermo. Quanto dura un toner ?

Una delle “tematiche” che spesso viene proposta dai clienti ai
rivenditori di consumabili compatibili per stampanti “perchè il toner mi toner e durato poco?
oppure “la volta scorsa mi è durato 2 mesi invece stavolta appena 40 giorni.
Vogliamo informarvi, ed è palese, che la durata del toner non varia in relazione al tempo ma viene standardizzata, dai maggiori produttori,
attraverso il numero di copie stampate. La pagina di stampa standard secondo le norme internazionali relative ai consumabili ISO008 e determinata con una copertura del formato di pagina pari al 5%

Cosa significa questo? Dobbiamo immaginare di dividere il foglio A4 e diviso in 100 quadrati tutti uguali tra loro, la copertura del 5% consiste nella stampa totale di 5 quadrati con una copertura di stampa corrispondente al rettangolo in nero nell’immagine seguente.

Dalla nostra esperienza abbiamo sperimentato che il 5% di un foglio stampato equivale alla stampa di una ricetta medica che comunemente ci viene rilasciata dal nostro medico di famiglia. Infatti la categoria professionale
dei medici è la sola che rispetta la corrispondenza delle pagine prestabilite dal toner con l’effettive pagine stampate confermando la norma del 5%.

E’ chiaro che se la stampa contiene elementi quali caratteri in grassetto, sfondi, immagini etc. etc. il numero di pagine dichiarato nel toner diminuira proporzionalmente alla complessità e all’articolazione della pagina stampata stessa. Per esermpio la categoria dei consulenti fiscali che stampano modelli dell’Agenzia dell’Entrate quali ad esempio F24 o modelli per la dichiarazione dei redditi avranno un consumo del toner assai superiore alla norma di cui trattiamo; per cui questa categoria consumerà più toner proprio per la complessità di questi modelli. E’ nostra abitudine dimostrare l’effettivo consumo dei toner compatibili, stampando il report di stampa del consumo dei materiali dal quale, attraverso un semplice calcolo, è possibile determinare il grado di copertura medio che è stato effettuato dal toner utilizzato. In via esemplificativa se la copertura media dei nostri documenti è del 15% allora il toner in modo inversamente
proporzionale stamperà un terzo delle pagine prestrabilite. Dunque non bisogna pensare che un toner che stampi meno copie del previsto sia difettoso; la sua durata dipenderà essenzialmente dalla complessità dei documenti che stampiamo e per questo RispamioStampa Villabate e a vostra disposizione per dimostrare l’ effettiva durata dei toner acquistati presso di noi.